Inclinazione

  • Testo
  • Voci correlate
Angolo formato dall’asse della macchina da presa rispetto all’orizzonte.
Solitamente l’inquadratura mantiene un asse ortogonale rispetto all’orizzonte, cioè parallelo rispetto al terreno, garantito da una livella a bolla d’aria posta sulla testata del cavalletto che sostiene la cinepresa. Ma per particolari effetti espressivi tale asse può essere anche inclinato lateralmente, per ottenere inquadrature sghembe, in grado di provocare nello spettatore particolari emozioni.
La macchina obliqua è talora adottata nei film ‘gialli’ e ‘horror’ e in generale in tutti in quei casi in cui il regista voglia offrire della realtà una visione esasperata o distorta (Angolazione).

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Inclinazione, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (06/04/2020).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
661