Linotype

  • Testo
  • Video1
  • Links1
  • Voci correlate
Autore: Franco Lever
Dimostrazione del funzionamento di una macchina linotype alla Fiera del Libro di Francoforte del 2005
Macchina per la composizione tipografica meccanica, che consente al tipografo di preparare la matrice di un testo stampato non scegliendo e accostando carattere a carattere, ma costruendo direttamente righe intere (di qui il nome: line of type, riga di caratteri tipografici), ciascuna della ‘giustezza’ voluta (Carattere da stampa). Il linotipista opera semplicemente su una tastiera analoga a quella di una macchina da scrivere con 90 tasti; il resto è eseguito meccanicamente dalla l., che fonde direttamente una barretta di metallo con incisi i caratteri.
È stata brevettata negli USA da Ottmar Morgenthaler nel 1884; due anni più tardi se ne è cominciata la commercializzazione. Da allora, per quasi un secolo è stata il cuore delle tipografie. La sua adozione ha ridotto notevolmente i tempi di stampa, aspetto di somma importanza per l’industria dei giornali.
L’avvento della fotocomposizione e delle tecnologie digitali ha trasformato completamente il mondo della stampa, rendendo – in pochissimi anni – del tutto obsoleta ogni macchina meccanica, l. compresa.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Lever Franco , Linotype, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (13/08/2020).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
744