Buffer

  • Testo
  • Voci correlate
In inglese indica ogni tipo di ‘strumento’ che riduce le conseguenze di un impatto: ad esempio, b. sono i respingenti che consentono l’accostamento ‘morbido’ tra due vagoni ferroviari quando vengono agganciati tra loro. Il termine, in senso metaforico, è stato adottato dal linguaggio informatico: indica uno spazio di memoria che conserva temporaneamente l’informazione in modo da consentire il dialogo tra due sistemi che elaborano l’informazione a velocità diverse. In concreto il b. riceve l’informazione a una determinata velocità, la conserva e quindi la cede a una velocità adatta alla seconda macchina. In italiano potremmo parlare di memoria provvisoria o di transito.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Buffer, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (26/10/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
169