Dos (Disk Operating System)

  • Testo
  • Voci correlate
Sistema operativo, che veniva caricato sul personal computer tramite floppy disk esterni: messo a punto dalla Microsoft Corporation per l’IBM, è nato con il primo PC prodotto dalla stessa IBM nel 1981 con processore Intel 8088. Questo sistema operativo è stato utilizzato da milioni di utenti di PC IBM e IBM-compatibili, prima di essere praticamente soppiantato dalla ‘famiglia’ Windows (95, 98, NT, 2000...) oppure da altri sistemi operativi come Linux.
Sistema operativo monoutente e monotask (permette di eseguire soltanto un’applicazione per volta), è composto da tre parti principali:
– il kernel, insieme di istruzioni che costituiscono il cuore del sistema e che intervengono su ogni attività del computer;
– la shell, ovvero l’interfaccia utente, che consente all’utilizzatore di impartire ordini di funzionamento al computer;
– l’inteprete dei comandi, rappresentato da un file chiamato COMMAND.COM; è l’unica parte deDOS visibile sullo schermo. L’interprete si incarica di ricevere i comandi digitati dall’utilizzatore sulla tastiera e di trasmetterli al kernel.

G. N.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Nicolosi Giuseppe , Dos (Disk Operating System), in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (26/10/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
441