Personal Computer (PC)

  • Testo
  • Bibliografia1
  • Video1
  • Links2
  • Voci correlate
Personal computer
Nella storia dei computer il primo PC fu ideato nel 1976 dai due fondatori della Apple, Steve Wozniak e Steven Jobs e venne prodotto in 200 esemplari. Fu però la società IBM a definire con l’acronimo PC il suo primo calcolatore da scrivania presentato nel 1981 con il nome di PC IBM.
Per tale motivo, nell’uso corrente la sigla PC dovrebbe essere riservata esclusivamente ai personal computer di marca IBM e ai cosiddetti ‘IBM compatibili’, i diffusissimi cloni dell’architettura IBM. Del resto il mercato dei personal computer è costituito per circa il 90% da macchine IBM o IBM compatibili. Su ciò che rimane prevalgono i computer della Apple mentre le macchine del tipo Amiga, diffuse nei primi anni Ottanta dalla società Commodore e rivolte prevalentemente al mercato dei videogiochi, sono in progressiva diminuzione.

Bibliografia

  • ZANE Marcello, Storia e memoria del personal computer. Il caso italiano. Dai mainframe ai pc, Jaca Book, Milano 2008.

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Personal Computer (PC), in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (26/10/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
940