Trucco

  • Testo
  • Voci correlate
La mummia è un film del 1999 diretto da Stephen Sommers.
Con questo termine si possono intendere genericamente i vari interventi che fanno parte degli effetti speciali.
Più propriamente il termine indica il lavoro del truccatore, cioè dell’esperto nel truccare gli attori, e comprende le più svariate operazioni: applicare il fondo tinta per mettere in rilievo la bellezza di un attore o di un’attrice, anche in relazione al tipo di illuminazione e di pellicola usata, che potrebbe evidenziare ed enfatizzare in maniera sgradevole piccole imperfezioni; nascondere o correggere difetti somatici che influiscono sulla fotogenia; ma anche effettuare operazioni più complesse, quali invecchiamenti, ringiovanimenti, deturpazioni o ferite, ecc., impiegando protesi di lattice e altri materiali. Alcune truccature cinematografiche hanno fatto epoca, da quelle dell’attore Lon Chaney ("l’uomo dai mille volti") al Mister Hyde di Spencer Tracy, alle truccature di Boris Karloff per La mummia o il mostro di Frankenstein, a quelle più recenti delle serie Tv di Star Trek o del film Terminator. Non a caso esiste un Oscar per il truccatore.

L. C.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Castellani Leandro , Trucco, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (09/12/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1291